VIA CRUCIS AL COLOSSEO, PAPA FRANCESCO: “LA CROCE L’UNICA RISPOSTA AL MALE”

GUARDA LO STREAMING DELLA VIA CRUCIS Al COLOSSEO E LA FOTOGALLERY:

ColosseoROMA – Uno scenario suggestivo, il simbolo di Roma antica, il Colosseo di sera, illuminato dalle padelle romane. E l’attesa per Papa Francesco, per le sue parole. Nelle due settimane trascorse dalla sua elezione al soglio Pontificio lo abbiamo visto immergersi nei bagni di folla, raccolto, concentrato, sorridente, parlare a braccio nelle sue omelie, lavare i piedi ai giovani detenuti di Casal del Marmo.

Ora la prima via Crucis, la sera del Venerdì Santo, dopo la Celebrazione della Passione di Gesù nella Basilica di San Pietro. Papa Francesco è arrivato in macchina e, con il finestrino abbassato ha salutato i fedeli lungo la strada, prima di salire, sempre in auto, sulla terrazza Palatina, dove è stato allestito per lui un Gazebo rosso. Da qui, il Papa ha seguito le quattordici tappe della via Crucis e ha aspettato la Croce. Poi ha pronunciato il suo discorso, breve, conciso –“non aggiungerò molte parole”, dice – ma intenso, carico di significato: “la Croce è l’unica risposta al male”. Un inno alla purificazione. E Conclude con “tutto è amore”.  

Continua a leggere

La prima Udienza Generale di Papa Francesco:”Uscire da se stessi per cercare con Gesù la pecorella smarrita, la più lontana”

GUARDA IL VIDEO e il FOTO RACCONTO:

Francesco sulla Papamobile

CITTA’ DEL VATICANO – I fedeli già pronti a entrare in piazza San Pietro alle 7.00 del mattino, mentre Papa Bergoglio celebra messa nella Cappella della residenza Santa Marta. L’udienza inizia alle 10.30, ma loro, circa 15mila persone provenienti da tutto il mondo, sono già lì che aspettano. Continua a leggere

Messa di inizio Pontificato, tutti in piazza per Papa Francesco

IMG_0704 

Città del Vaticano – In piazza San Pietro dalle tre del mattino fedeli in fila per entrare dai varchi, giornalisti con teleobiettivi chilometrici che spingono per un posto quasi in cielo. Per riprendere Lui, Papa Francesco, la sua cerimonia di inizio del Ministero Petrino

Tutti i particolari della Messa di inizio pontificato di Papa Francesco

CITTÀ DEL VATICANO –Domani mattina molto presto centinaia di migliaia di persone si daranno appuntamento in piazza San Pietro per assistere alla Messa di inizio Pontificato di Papa Francesco alle 9.30. Molte le delegazioni dei paesi stranieri presenti alla celebrazione, 132. Ma di più saranno i fedeli: sono attese oltre 250mila persone, che avranno la possibilità di entrare dai varchi dalle 6.30.

Inchino del PapaAlcuni, in passato,hanno chiamato la Celebrazione di domani la “Messa d’intronizzazione del nuovo Pontefice”, per sottolineare il ‘prendere possesso del trono’, quello della Città del Vaticano. Ma il nome con cui bisogna chiamarla è invece “Inizio del Ministero Petrino del Vescovo di Roma” o anche “Inaugurazione”.

Nomi che rispecchiano di più la sensibilità di Papa Francesco, sicuramente non a proprio agio su un “trono”. 

Continua a leggere

Prima domenica di Papa Bergoglio, esce in strada e abbraccia la sua gente

Papa bacia bambinoLo acclamano, vogliono vederlo, lo amano. Migliaia di persone sono venute da tutto il mondo per sentire parlare Papa Francesco, per essere presenti al suo primo Angelus. Il calore della piazza è vibrante già dalle prime ore del mattino.

Tutti i fedeli aspettavano di vedere Papa Bergoglio affacciarsi dalla finestra dello studio papale del Palazzo Apostolico, per l’appuntamento della domenica con l’Angelus. Il primo del suo Pontificato.

E in effetti Papa Francesco ha recitato l’Angelus alle 12.00, ma quello che nessuno poteva prevedere è l’uscita in strada del Pontefice, che dopo aver celebrato la messa nella Chiesa di Sant’Anna, all’interno delle mura vaticane, è andato fuori, spingendosi quasi sul varco che separa l’Italia dalla Città del Vaticano. 

Guarda il video – PAPA FRANCESCO SALUTA I FEDELI DOPO LA MESSA

Continua a leggere

Aspettando il primo Angelus, gli argentini in piazza per il ‘loro’ Papa Francesco

Sono molto felici gli argentini d’Italia, orgogliosi del loro Papa argentino, emozionati. Aspettano il primo Angelus di Bergoglio in piazza San Pietro, avvolti nelle bandiere, con cappellini azzurri e magliette della nazionale di calcio.

Molti di loro vivono in Italia da anni, alcuni originari di Buenos Aires ricordano le opere dell’allora Vescovo Jorge Mario Bergoglio e tanti hanno la voce rotta dall’emozione.

Guarda il video:

Omelia nella Cappella Sistina, tutta la forza di Papa Francesco

Attesissima la prima omelia di papa Francesco, che rifiuta il testo in latino preparato, secondo la tradizione, dalla Segreteria di Stato e parla a braccio dall’ambone aniziché dal trono, con quella semplicità a cui già sta abituando i suoi fedeli. Ciò che colpisce di più è la forza e il coraggio delle sue parole, la loro forza riformatrice:

“Dobbiamo avere il coraggio di camminare  in presenza del Signore, altrimenti non sopravviverà. Diventeremo una ONG assistenziale, ma non la Chiesa. Se non camminiamo con il Signore siamo mondani, siamo Vescovi, Preti, Cardinali, Papi, ma non discepoli del Signore. 

Continua a leggere

Il SALUTO DI PAPA FRANCESCO, “Vi chiedo un favore…”

BergoglioSemplice e umile, con un’ aria serena, da padre buono. Questo è il nuovo Papa, Francesco, per le migliaia di fedeli in piazza San Pietro. Il Cardinale Jorge Mario Bergoglio, gesuita di 76 anni, argentino di origini italiane, il primo Papa sud americano, vescovo di Buenos Aires dal 1998, nato qui nella capitale argentina, il 17 dicembre 1936. il ‘concorrente’ di Joseph Ratzinger nel Conclave 2005 che chiese di non essere eletto.

Continua a leggere